Is this my luggage??!!

luggage

Finalmente le vacanze! Ma se poi la valigia non arriva con noi nell’agognata meta di un anno di sacrifici? Come fare in questi casi?

Il primo passo è la denuncia presso il banco “Lost and Found” dell’aeroporto, dove, presentando i documenti di viaggio, sarà possibile ritirare il modulo P.I.R. (“Property Irregular Report”).

La compagnia aerea dovrà corrispondere al passeggero una somma di denaro per acquisti di prima necessità, nei limiti della ragionevolezza (soprattutto vestiario ed effetti personali). Il viaggiatore, ovviamente, dovrà poi conservare tutti gli scontrini relativi ai beni acquistati per poi poter formulare una più completa domanda di risarcimento alla compagnia. Nel caso in cui, dopo 21 giorni dalla data di smarrimento, il bagaglio non sia stato individuato e venga quindi considerato perduto, occorrerà inviare alla compagnia aerea un reclamo tramite raccomandata a/r.

Qualora invece lo smarrimento o il deterioramento avvenga nel viaggio di ritorno, oltre alla prassi già sopra descritta da svolgersi all’interno dell’aeroporto, andrà inviata raccomandata a.r. alla Compagnia Aerea nel termine di 7 giorni in caso di danneggiamento e di 21 giorni in caso di smarrimento. Il termine decorre dal momento di apertura del P.I.R..

 Con la raccomandata sarà opportuno trasmettere i seguenti documenti:
a) codice di prenotazione del volo in caso di acquisto via internet oppure della ricevuta in caso di biglietto cartaceo;
b) modulo P.I.R. rilasciato in aeroporto;
c) talloncino di identificazione del bagaglio;
d) prova dell’eventuale avvenuto pagamento dell’eccedenza bagaglio;
e) elenco del contenuto del bagaglio;
f) scontrini e/o ricevute fiscali nei quali sia riportata la tipologia della merce acquistata in sostituzione dei propri effetti personali contenuti nel bagaglio;
h) indicazione delle proprie coordinate bancarie complete.

Bisogna infine considerare che le convenzioni internazionali hanno espressamente introdotto veri e propri massimali ai risarcimenti che si possono ottenere.
Per le compagnie aeree comunitarie e altre che aderiscono alla convenzione di Montreal (la maggior parte), la responsabilità della compagnia per il danno derivante da perdita, manomissione, danneggiamento, ritardata consegna del bagaglio è prevista fino a 1000 DSP (circa 1.167 €) per ciascun bagaglio registrato e in relazione al danno effettivamente subito.
Per quelle compagnie che non aderiscono alla convenzione di Montreal, la responsabilità della compagnia per smarrimento e danneggiamento del bagaglio è limitata a 17 DSP (circa 20 €) per kg di bagaglio trasportato.
In tutti i casi è possibile aumentare il livello del risarcimento mediante la cosiddetta “dichiarazione di valore”, da effettuarsi al momento del check-in, che consente di elevare il limite di responsabilità della compagnia, previo pagamento di un’apposita tariffa aggiuntiva da parte del passeggero.


Categorie:Lo sapevate che...

Tag:, , ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: