#SinistroStradale: prime #istruzioni all’uso

Ecco cosa fare in caso di #incidente stradale

incidenteA chi, purtroppo, non è capitato di essere coinvolto in un incidente stradale?

In questi casi l’esperienza e il buon senso indicano subito una prima cosa da fare: annotare immediatamente, sempre e comunque la targa del veicolo della controparte (anche prima di scendere dal proprio veicolo) e, se possibile, anche i suoi dati assicurativi.

Se c’è accordo fra le parti si potrà procedere alla compilazione del modulo blu di constatazione amichevole (meglio conosciuto come modulo CID), che solitamente viene fornito dalla Compagnie Assicurative al momento della stipula o del rinnovo della nostra RC Auto: attenzione al completamento corretto del modello, in particolare laddove vanno indicate la data dell’evento, la dinamica dell’incidente, le targhe e le compagnie assicuratrici dei veicoli coinvolti, le generalità di eventuali testimoni.

Qualora invece non vi sia accordo fra le parti coinvolte nel sinistro è buona regola chiamare immediatamente le Autorità (Carabinieri, Polizia Stradale o Polizia Locale) per i rilievi del caso: nel frattempo si potranno fotografare i danni ai veicoli coinvolti, la strada dove si è verificato il sinistro e – se presente – la segnaletica orizzontale e verticale. In questo caso sarà fondamentale identificare con precisione i testimoni che hanno assistito all’incidente per stabilire in modo corretto le responsabilità (raccogliendo ovviamente i loro dati anagrafici e i loro recapiti).

In entrambi i casi sarà necessario segnalare immediatamente (nel modulo CID o alle Autorità intervenute) la presenza di feriti, anche se lievi, recandosi al più vicino Pronto Soccorso per gli accertamenti necessari.

Successivamente (il prima possibile e comunque entro le successive 72 ore), con gli elementi raccolti è necessario procedere alla denuncia del sinistro alla propria Compagnia Assicurativa. In ogni caso la denuncia del sinistro deve contenere: luogo, data, ora, descrizione dell’accaduto, elenco dei danni, certificati medici, fotografie del sinistro, indicazione dei testimoni.

Questa prima fase, anche tenuto conto della particolare brevità del termine previsto dalla legge, può essere gestita direttamente dal danneggiato: è invece opportuna l’assistenza legale nella fase successiva di gestione del contenzioso, considerati i tecnicismi e la diversa disponibilità di informazioni nel possesso della Compagnia Assicurativa e del soggetto danneggiato.

Le spese tecniche di difesa, in caso di sinistro con ragione, sono per prassi rimborsate dalla Compagnia Assicurativa al momento della liquidazione dei danni patiti.



Categorie:Lo sapevate che...

Tag:, , , ,

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: