Argomenti e news

“Che vuol dire «grande avvocato»?
Vuol dire avvocato utile ai giudici per aiutarli  a decidere secondo giustizia, utile al cliente per aiutarlo a far valere le proprie ragioni. 
Utile è quell’avvocato che parla lo stretto necessario, che scrive chiaro e conciso, che non ingombra l’udienza con la sua invadente personalità, che non annoia i giudici con la sua prolissità e non li mette in sospetto con la sua sottigliezza: proprio il contrario, dunque, di quello che certo pubblico intende per «grande avvocato».” 

“Disse il cliente nello scegliersi il difensore: «Eloquente e furbo: ottimo avvocato»!
Disse il giudice nel dargli torto: «Chiacchierone e imbroglione: avvocato pessimo!».”

(Piero Calamandrei)

“Quel che non cambia è una caratteristica di questo mestiere: l’avvocato non decide, ma consiglia le decisioni altrui: non giuoca, ma assiste al gioco… è uno spettatore di prima fila alla recita della commedia umana… In certi momenti si sente forse attore lui stesso: la sua consulenza determina le decisioni dei protagonisti, ne diventa parte integrante. Ma poi vi sono, inevitabilmente, altri momenti, nei quali subentra la frustrazione di non poter decidere, perché il cliente agisce, come è suo diritto, in maniera autonoma.” 

(Piero Ottone)

 

La democrazia di un paese consegue alla possibilità di partecipazione dei cittadini alla vita culturale, sociale e politica, attraverso la conoscenza e la comprensione dei contenuti dell’azione dello Stato, delle ragioni che ne stanno alla base e delle modalità con cui viene attuata.

Per tali ragioni si crede di fare cosa opportuna nell’offrire agli utenti un servizio di divulgazione sugli argomenti e sulle novità di maggior rilievo ed interesse nell’ambito delle scienze giuridiche:

–   Ultime dalla Cassazione…

–   Lo sapevate che…